Menu Fotovoltaico

 

Ha ancora senso installare un impianto fotovoltaico dopo la fine delle agevolazioni de Quinto Conto Energia? Ecco perchè ora è più conveniente che a settembre 2012.

Grazie alla detrazione del 50% e la verticale diminuizione dei prezzi d'onstallazione, alla fine del ciclo vitale dei pannelli, l'investimento si è ripagato due o tre volte, dipende dall'irraggiamento solare, ma sicuramente è un ottimo affare. Da tener bene in considerazione che accrescere l'autoconsumo, fa alzare non poco l'asticella del guadagno effettivo. Questo parametro, così importante, oltre all'attenzione degli orari in cui il fabbisogno di energia è più elevato, lo si può migliorare notevolmente con l'inserimento di importanti tecnologie, come l'accumulo ed il monitoraggio.

    

Il grafico misura il rendimento economico di due impianti con medesime caratteristiche, posizione, potenza nominale ed autoconsumo, installati però in periodi diversi, uno a settembre 2012 con il V Conto Energia (rosso) ed uno installato recentemente che usufruisce della detrazione 50%. Come si può notare, il minor costo dei pannelli permette un rientro più rapido della spesa iniziale. Alla fine del ciclo vitale dell'impianto la detrazione del 50% consente addirittura un guadagno superiore

Si è preso in considerazione un autoconsumo del 30% perchè è la quota media che normalmente si usufruisce del totale prodotto dell'impianto, con le dovute attenzioni questo valore, però, può essere raddoppiato ed il guadagno alla fine del periodo di garanzia dei pannelli, 25 anni, aumenta considerevolmente. Come si può aumentare l'autoconsumo? Come è noto i pannelli fotovoltaici hanno bisogno dell'irraggiamento solare per funzionare, quindi è buona cosa azionare le apparecchiature energivore quando questi offrono la massima produzione, cioè di giorno. Insieme ad altri accorgimenti, come ad esempio il corretto dimensionamento dell'impianto, è possibile quindi portare l'autoconsumo attorno al 60%. Vediamo con un esempio come un impianto ad uso familiare, di 3 kW, in zona Milano (Nord Italia, dove l'irraggiamento solare è leggermente inferiore rispetto alla media nazionale) offra maggiori guadagni all'aumentare dell'autoconsumo.

Sorgente dati: www.qualenergia.it

E' subito chiaro quindi che l'autoconsumo ha un'incidenza importante sull'economia dell'impianto fotovoltaico. I valori del guadagno, riportati, sono al netto dell'inflazione a fine ciclo dei pannelli, ma la forbice del grafico non varierebbe di ampiezza.

Con le nuove tecnologie e con il Sistema Integrato di Emifer è addirittura possibile portare l'autoconsumo al 100%. Per conseguire questo risultato è necessario immagazzinare e ridistribuire l'energia in eccesso prodotta durante il giorno, rendendola disponibile anche di sera o di notte. Con l'installazione di accumulatori ed un sistema di monitoraggio è possibile portare l'assorbimento di energia dalla rete del fornitore vicino allo zero, con evidente vantaggio economico.

 

 

 
 
 
 
 
 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito, accetti l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni